spazio vuoto logo alto

ICONA Facebook666666 ICONA Flickr666666 ICONA Youtube666666

Banner News

TatianaIoppoloTatiana Ioppolo è vincitrice della III edizione del premio di laurea AVUS 6 aprile 2009 per la miglior tesi sperimentale in ambito Terremoti, pericolosità sismica del territorio e riduzione del rischio sismico, svolta presso l'Istituto Nazionale di Geofisca Vulcanologia (INGV), con la supervisione dei ricercatori Claudia Piromallo e Nicola Alessandro Pino come co-relatori. Tatiana Ioppolo si è laureata nel 2013 in Geologia del Territorio e delle Risorse all'Università di Roma Tre (relatore Dott.ssa Francesca Funiciello) con una tesi dal titolo: Relazioni empiriche tra parametri strumentali del moto del suolo e dell’intensità MCS per i terremoti di magnitudo moderata della sequenza in Pianura Padana (2012). Il premio è stato istituito dall'Associazione Vittime Universitarie Sisma 6 aprile 2009 (AVUS), dal Consiglio Nazionale dei Geologi e dalla Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi, per onorare la memoria degli studenti universitari vittime del terremoto e allo stesso tempo promuovere la diffusione della cultura geologica volta alla prevenzione dai rischi naturali. La premiazione ha avuto luogo a L'Aquila il 5 Aprile 2016, durante la cerimonia di commemorazione delle 309 vittime del sisma.

Nell’ambito dello stesso concorso si è classificata terza Lara Milli con una tesi di laurea in Scienze della Terra presso l'Università di Perugia, co-relatore Carlo Cardellini e tutor-relatore esterno Fedora Quattrocchi dell'INGV, dal titolo:Geochimica dei fluidi e relazione con le faglie attive dell’area di Gubbio. Gli altri classificati nella graduatoria finale: al secondo posto Lorenzo Innocenti (laurea in Scienze e tecnologie geologiche, Università di Firenze, titolo tesi: Valutazione degli effetti di amplificazione sismica derivanti dall’analisi dei terremoti e del rumore sismico); al quarto posto Alessandro Valentini (laurea in Scienze e tecnologie geologiche, Università G. D’Annunzio di Pescara-Chieti, titolo tesi: Il crollo di un grande speleotema può essere la registrazione di un grande paleoterremoto? Caso di studio: Grotta Cola, Abruzzo); al quinto posto Leonardo Dimichele (laurea in Scienze e tecnologie geologiche, Università G. D’Annunzio di Pescara-Chieti, titolo tesi:  Valutazione della risposta sismica locale in località Casentino-territorio Sant’Eusanio Forconese, AQ) e al sesto posto Matteo Sablone (tesi in Scienze e tecnologie geologiche, Università G. D’Annunzio di Pescara-Chieti, titolo tesi: Valutazione della risposta sismica locale nel territorio comunale di Sant’Eusanio Forconese (AQ).