spazio vuoto logo alto

ICONA Facebook666666 ICONA Flickr666666 ICONA Youtube666666

Banner News

L’INGV lancia il sito web di EMERSITO, per offrire informazioni ed approfondimenti sugli effetti dell’amplificazione locale del moto sismico

Il sito web del Gruppo Operativo di Emergenza “EMERSITO” (http://emersitoweb.rm.ingv.it) dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) è online.

L’obiettivo del nuovo portale è far conoscere le attività del Gruppo, sensibilizzando il pubblico al tema della pericolosità sismica ed evidenziando, in particolare, l’effetto che la tipologia dei terreni superficiali produce sul moto sismico. Infatti, durante la propagazione delle onde sismiche dalla sorgente verso la superficie, e in particolare nell’attraversamento dei terreni più superficiali, tali onde possono subire una trasformazione che spesso si traduce in un aumento di ampiezza e durata dello scuotimento, ma anche in una variazione del contenuto in frequenza del segnale.

EMERSITO è un Gruppo Operativo costituito da ricercatori, tecnologi e tecnici dell’INGV di dieci sedi diverse (Bologna, Catania, Grottaminarda, L’Aquila, Milano, Napoli, Palermo, Pisa, Rende e Roma). Il Gruppo interviene al verificarsi di  terremoti sul territorio italiano di magnitudo significativa (M >5) oppure nel caso in cui si osservi un livello di danneggiamento non imputabile alla sola energia dell’evento sismico.

Durante le emergenze, EMERSITO svolge campagne di monitoraggio per studi di risposta sismica locale allo scopo di valutare i cambiamenti che il moto sismico registrato in superficie subisce a causa delle proprietà geologiche, geotecniche e morfologiche del sito in esame. Il Gruppo Operativo svolge, inoltre, attività propedeutiche alla microzonazione sismica, nelle quali vengono eseguite delle misure geofisiche per la caratterizzazione dei terreni superficiali e installate reti sismiche in area epicentrale per contribuire alla definizione di aree omogenee in termini di pericolosità sismica.

Il sito web di EMERSITO, articolato in diverse sezioni, mette a disposizione informazioni e approfondimenti sugli effetti di sito e sulle attività di microzonazione, descrivendo anche le emergenze sismiche cui EMERSITO ha preso parte negli anni: tra queste, L’Aquila (2009), Emilia-Romagna (2012), Centro Italia (2016) ed Ischia (2017).

In tutti questi eventi sono stati osservati dei casi in cui gli assetti geologici e morfologici hanno contribuito ad amplificare il moto sismico registrato in superficie, generando un aggravio dello scuotimento in superficie che può aver contribuito, insieme ad altri fattori non meno importanti legati alla vulnerabilità degli edifici e delle infrastrutture esistenti, al danneggiamento osservato.

Oltre a fornire informazioni sulle campagne in emergenza svolte, con i relativi report e le pubblicazioni scientifiche, il sito offre una sezione multimediale in cui è possibile reperire foto e video divulgativi sull’operato del Gruppo.

#ingv #emersito #terremoti #emergenzasismica

---

EMERSITO, the new website about the effects of surface amplification of earthquakes is online

INGV launches the EMERSITO website, to offer information and insights on the effects of local amplification of seismic motion

The website of the "EMERSITO" Emergency Operational Group (http://emersitoweb.rm.ingv.it) of the National Institute of Geophysics and Volcanology (INGV) is online.

The goal of the new portal is to make the Group's activities known, sensitizing the public to the topic of the seismic hazard and highlighting the effect that the typology of surface soils produces on seismic motion. In fact, during the propagation of seismic waves from the source towards the surface, in particular when crossing the most superficial soils, these waves are often modified resulting in an increase of the ground shaking in terms of  amplitude and duration , and also in a variation of the frequency content of the signal.

EMERSITO is an Operating Group made of researchers, technologists and technicians from the INGV of ten different locations (Bologna, Catania, Grottaminarda, L'Aquila, Milan, Naples, Palermo, Pisa, Rende and Rome). The Group intervenes when earthquakes of significant magnitude occur in Italy (M> 5), or when a level of damage that cannot be attributed to the energy of the seismic event alone is observed.

During emergencies, EMERSITO carries out monitoring campaigns for local seismic response studies, in order to evaluate the changes of  the ground motion recorded at the surface  due to the geological, geotechnical and morphological properties of the investigated site . The Operative Group also carries out preparatory activities for seismic micro-zoning, in which geophysical measurements are performed for the characterization of surface soils, and seismic networks are installed in the epicentral area for contributing to the definition of homogeneous areas in terms of seismic hazard.

The EMERSITO website, divided into different sections, provides insights on the effects of the site and on micro-zoning activities, describing the seismic emergencies in which EMERSITO has taken part over the years: among these, L'Aquila (2009), Emilia-Romagna (2012), Central Italy (2016) and Ischia (2017).

In all these events, cases were observed in which the geological and morphological structures contributed to amplifying the seismic motion recorded on the surface, generating an aggravation of the shaking on the surface that may have contributed, together with other important factors related to the vulnerability of the existing buildings, to the observed damage.

In addition to providing information on the emergency campaigns  with  the link to related reports and scientific publications, the site offers a multimedia section in which it is possible to find popular photos and videos on the Group's work.

#ingv #emersito #earthquakes #seismicemergency

 

EMERSITO

Foto – Un esperto di EMERSITO al lavoro insieme ai Vigili del Fuoco ad Amatrice dopo il sisma del 2016

Photo – An EMERSITO expert working together with Fire Fighters in Amatrice after the 2016 earthquake